I pilastri dello Standard: Una sbirciata al futuro di Hearthstone

Tradotto da Hivemindless

Blizzard ha appena annunciato il suo piano per il futuro di Hearthstone e non potrei essere più emozionato di così. Nel nuovo formato le vecchie espasioni ruoteranno fuori ogni anno. Quindi a partire da questa primavera, quando la Blizzard rilascerà la nuova espansione, verrà introdotto un nuovo formato, lo Standard. Questo formato includerà le carte Classiche (e quelle base), Blackrock Mountain, The Grand Tournament, League of Explorers e il nuovo set, il che significa che Naxxramas e Goblin vs Gnomes ruoteranno fuori. Se vorrete giocare con Kel'Thuzad dovrete mettervi in coda nella modalità Wild, l’altro formato.

Appena il meta subirà questa grossa scossa, potremo vedere giocate le ultime carte che per un motivo o per l’altro non son riuscite a trovare il loro posto nelle decklist più giocate e i mazzi defunti avranno un’altra possibilità di brillare (ehilà Tomb Pillager e Savage Combatant).

Questo cambiamento è unico nella storia di Hearthstone: un gran numero di carte non saranno più giocabili. Eravamo abituati a vedere il pool di carte aumentare in continuazione, ma quale sarà l’effetto sul meta quando le vecchie espansioni ruoteranno?
Man mano che il pool di carte si fa più piccolo, i mazzi perdono di efficienza e in generale il meta si rallenta. I mazzi faticano di più ad portare a termine il loro piano e i minion midrange di qualità come Cairne Bloodhoof e Sylvanas Windrunner acquisteranno più popolarità.

giudicare le carte nello specifico è divertente e giusto, ma cerchiamo di analizzare quale sarà il meta effettivamente: Quali saranno i mazzi più giocati?

Naxx e GvG, i set che ruoteranno, sono molto più forti dei più recenti TGT o BRM, quindi il set di carte Classico avrà un grossi impatto sul meta dello Standard. Facciamoci un viaggio indietro nel tempo e vediamo com’era il meta quando esisteva solo il set Classico. Ricordiamoci che qualcuno di questi mazzi è morto perchè alcune delle loro carte erano troppo forti e sono state successivamente nerfate (*ehm* Starving Buzzard e Gadgetzan Auctioneer *ehm*).

Il meta Classico per gentile concessione di Liquid Hearth:
Miracle Rogue
Druid
Handlock
Zoo
Mid Shaman
Control Warrior
Freeze Mage
Midrange e Aggro Hunter

Partiamo dal presupposto che tutti i mazzi cercavano come meglio potevano di battere Miracle Rogue, quindi alcune liste potranno sembrare strambe.
Ora guardiamo a quali sono le carte che BRM, TGT e LOE hanno aggiunto:

Pilastri di BRM, TGT e LOE:
Draghi
Emperor Thaurissan
Anyfin Can Happen
Tunnel Trogg/Totem Golem
Reno Jackson
Flamewaker
Mysterious Challenger

Ora che abbiamo fatto una cernita di ciò che abbiamo, diamo un’occhiata veloce a ciò che invece andremo a perdere.

Tipi di carte che ruoteranno fuori dallo Standard presenti in Naxx e GvG:
Carte difensive (Zombie Chow, Loatheb, Sludge Belcher, Antique Healbot)
Minion a basso costo difficili da gestire (Haunted Creeper, Nerubian Egg,Mad Scientist)
Mechs (che liberazione)

Le prime due implicazioni su larga scala sono: la perdita delle migliori carte difensive e la perdita dei minion a basso costo più difficili da gestire. In un certo modo, la cosa si bilancia. I minion a basso costo difficili da gestire necessitavano di risposte difensive migliori. In ogni modo, la qualità dei minion con taunt e le cure nel set Classico sono scarse. Non ci credete? I Midrange Shaman e gli Handlock dovevano cercare di stare al passo degli Hunter solo con la cura fornita da Earthen Ring Farseer. Non era per niente una passeggiata.

La prima analisi che possiamo fare, in un formato senza Loatheb, Sludge Belcher e Antique Healbot, è che probabilmente i mazzi saranno più vulnerabili davanti alle combo. Come puoi difenderti da un Freeze Mage? O da un Druido? O da MalyRogue e Malylock? Sen'jin Shieldmasta e Refreshment Vendor potrebbero dare una mano.

I mazzi che se ne andranno:
Patron Warrior: Death's Bite + Unstable Ghoul
Priest: Lightbomb, Dark Cultist + Velen's Chosen
Oil Rogue: Tinker's Sharpsword Oil
Midrange e Secret Paladin: Shielded Minibot, Muster for Battle + Coghammer
Demon Zoo and Handlock: Voidcaller e Mal'Ganis

Questi mazzi soffrono talmente tanto dalla perdita delle loro carte chiave che è difficile che possano trovare un posto nel nuovo meta. L’unico che può farcela è Dragon Priest, ma il Control perderà la miglior spell per pulire il board.

Il nuovo standard

Eccoci per la parte più sugosa: I mazzi che andranno a formare il nuovo standard.

God Tier:
Midrange Druid: Questo mazzo merita di stare da solo al primo posto perchè al momento è a dir poco disgustoso. Force of Nature + Savage Roar aiutate da Druid of the Claw e Ancient of Lore, velocizzate da Innervate, Darnassus Aspirant, Wild Growth e Emperor Thaurissan. Ricordate quando qui sopra descrivevo la scomparsa delle migliori opzioni difensive che aiutano a fermare i mazzi combo? Druido potrà uccidere i suoi avversari più facilmente di prima mantenendo buoni taunt e cure.

Druid

Tier 1:
Murloc Paladin: Come può essere che un mazzo considerato al massimo un tier 2 nel nuovo meta diventi il secondo deck più forte? Guardate questa lista di Neviilz. Il mazzo perde davvero poco dalla rotazione. Basta togliere Sludge Belcher per Sen'jin Shieldmasta e Antique Healbot per Holy Light. Sapete cos’altro perde questo mazzo dalla rotazione? I suoi predatori naturali: Loatheb e Sludge Belcher.

Aggro Shaman: Sacrificare i Crackle in cambio di non dover più fronteggiare le migliori risposte difensive in circolazione? Affare fatto. Tunnel Trogg e Mana Wyrm diventeranno i 2 migliori minion a costo 1 mentre Totem Golem ruberà a Shielded Minibot la cintura del migliore drop a 2.

Miracle Rogue: Già ora, a 6 mana, Gadgetzan Auctioneer sta tornando in voga in ladder. Non sembra migliore di Oil Rogue, ma non dover affrontare Loatheb è sicuramente un sollievo. Uno dei migliori regali al mazzo è il fatto che Tomb Pillager non dovrà più morire male dal Piloted Shredder e potrà tradare efficientemente con i 3/5 in circolazione.

Hybrid/Face Hunter: Hunter non perderà il suo modo migliore di interagire con i mazzi combo: ucciderli prima che riescano a portare a termine i loro piani. Perdere Haunted Creeper e Mad Scientist danneggierà l’estrema efficienza dei primi turni, ma lo stesso varrà anche per tutti gli altri mazzi.

Std Anyfinstd aggro shmStd miracleStd hybrid

Tier 2 in ordine sparso:
Mid Shaman: Il meta più lento e la mancanza di minion difficili da gestire aiuterà, ma il motivo principale per il quale questo mazzo sembra pronto a tornare è il nuovo duo Tunnel Trogg + Totem Golem, seguiti dal Tuskarr Totemic per andare a creare la migliore partenza in circolazione. Il mazzo avrebbe giocato Healing Wave invece di Antique Healbot in ogni caso.

Freeze Mage: Il primo buon segno è non perdere molto dalla rotazione a parte Mad Scientist. In un mondo combocentrico Ice Block sembra essere molto forte e Emperor Thaurissan aiuterà a giocarsela con i combo normalmente più veloci. L’unico vero problema sarà la fortissima presenza del Druid Combo.

Tempo Mage: A proposito di perdere il Mad Scientist, questo mazzo non è contentissimo di pagare i segreti a prezzo pieno, ma forse Mirror Entity è abbastanza buona che comunque ne varrà la pena. La buona notizia è che stanno avendo un buon successo alcune varianti di questo mazzo che già hanno tagliato il pacchetto dei segreti. Il mazzo non perde altro, Flamewaker, Sorcerer's Apprentice e Mana Wyrm son già pronti all’azione.

Zoo: La scomparsa di Nerubian Egg e Imp-losion si farà sentire duramente, per lo meno quella del primo. Zoo era un mazzo prima della venuta di entrambi e lo sarà anche dopo. La versione Small Zoo è capace di pressare parecchio ma sarà molto più vulnerabile ai removal di massa. Magari il futuro degli Zoo sarà Brann Bronzebeard?

Std midshaman Standard Freeze MageStd Tempo Mage Standard Zoo

Tier 3:
Dragon Priest: Il mazzo non ha mai brillato di luce propria e la rotazione di Velen's Chosen è un pessimo segnale. Dall’altro punto di vista Twilight Guardian sarà il miglior taunt in circolazione quindi c’è ancora speranza.

Control Warrior: Sebbene il mazzo non perda chissà quanto (chiedo scusa, Shieldmaiden) non sembra ben posizionato in un meta capitanato da Druid e seguito a ruota dal Paladino Anyfin Can Happen. Giocare Ogre Warmaul o Arcanite Reaper penso sia una cosa che nessuno stia aspettando di fare con trepidazione.

Handlock e Malylock: Li metto entrambi qui per la stessa ragione: la mancanza di cure. Mi sembra difficile che entrambi questi mazzi potranno arginare l’assalto dei mazzi aggro, dei Freeze Mage o dei Druidi senza la possibilità di curarsi come si deve.

Reno: Anche se Reno Jackson è il curatore per eccellenza, un mazzo pieno di 1x soffre tremendamente quando il pool di carte è ristretto. Già ora alcuni mazzi Reno giocano carte strambe come Feugen e Stalagg quindi non voglio immaginare a cosa toccherebbe approdare dopo la rotazione di Naxx e GvG.

Il Martello della Bilancia

Ben Brode ha annunciato che è aperto a un uso più generoso e di ampie vedute dello strumento del nerf sul set di carte Classico per questa occasione unica. E’ piuttosto chiaro che il Druido è completamente fuori formato e i mazzi controllo non ce la potranno mai fare. Speriamo che il set in arrivo ci porti qualcosa se non ai livelli di Sludge Belcher almeno decente e soprattuto che Ben Brode dia una ritoccatina all'Innervate come a suo tempo fece con Starving Buzzard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *